San Valentino epicureo all’Ant...

San Valentino epicureo all’Antica Villa il Casato

L’Antica Villa il Casato di Bettolle (Si) organizza per la sera del 14 febbraio il ‘Gran Galà San Valentino Epicureo’, dove all’insegna dell’epicureismo e la ricerca dei soli piaceri della vita, le emozioni e le sensazioni la fanno da padrone in un doppio menù, che si abbraccia e si condivide tra due anime innamorate.

San Valentino Epicureo
I Menù:
Per lui Le Sensazioni
Per lei Le Emozioni


LE SENSAZIONI
AMOUSE BOUCHE
Wafer al cacao con uovo poche’ e spuma di Alexander
APETAIZER
Marble’ di pesci e crostacei.
Tonno Blu Fine, Astice rosa, Salmone Balik, salsa acidula e finger lime
I PRINCIPI
Gnocchetti di calamaro su cremoso di stracciatella e gamberi, bottarga di tonno e salicornia
Tortello di carbonara e tartufo
PIATTI PRINCIPALI
Tournedos di Chianina in crosta di cappone, erbe aromatiche e olive, torrone di foie gras, tartufo e jus di Sangiovese
DESSERT
Lingotto di cioccolato gran cru, mousse di gianduia e salsa irish coffee
Friandises
LE EMOZIONI
AMOUSE BOUCHE
Eminceè di storione al sale rosa, passion fruit e salsa di Margarita
APETAIZER
Passatello di gamberi con scaloppa di pescatrice e scottata al lemon gras
I PRINCIPI
Risotto Acquerello mantecato con barbabietola e Kir Royal e carpaccio di pesce spada
La biologia di cannolo striato al nero di seppia con caprino e crostacei su bisque di burrata ed essenza di alici
PIATTI PRINCIPALI
Filetto di vitello steccato con gamberi e rete di maiale e cavolo viola
DESSERT
Il Macaron ai lamponi, perle di papaia e salsa di tè verde

Costo € 160 a coppia compresi vini pregiati in abbinamento
La serata sarà accompagnata da musica live di Federica & Simone

Per prenotazioni:
Loris Mozzini 3331318809
Sergio Falciani 3498758812
Manuela Grappi 3392275373

La festa di San Valentino è una ricorrenza dedicata agli innamorati e anche agli epilettici, celebrata in gran parte del mondo (soprattutto in Europa, nelle Americhe e in Estremo Oriente) il 14 febbraio.

L’originale festività religiosa prende il nome dal santo e martire cristiano Valentino da Terni e venne istituita nel 496 da papa Gelasio I, andando a sostituirsi alla precedente festa pagana dei lupercalia, presumibilmente anche con lo scopo di cristianizzare la festività romana. Alla sua diffusione, soprattutto in Francia e in Inghilterra, contribuirono i Benedettini, attraverso i loro numerosi monasteri, essendo stati affidatari della basilica di San Valentino a Terni dalla fine della seconda metà del VII secolo.

di Claudio Zeni

Indietro